Perché Sanremo è Sanremo!

Da amanti della sana, brutta televisione, le Telecomari non potevano esimersi dal seguire Sanremo.
Eccoci allora sul nostro divano, ancora a digerire il ragù della domenica, per sapere tutto quello che c’è da sapere sulla 62esima edizione del Festival della (cosiddetta) canzone italiana direttamente dal tempio dell’informazione televisiva: L’Arena di Massimo Giletti.

Va detto, con la brutta faccenda della Costa Concordia in pieno svolgimento, Giletti ha vissuto un difficile conflitto interiore: lo sciacallo che è in lui si rifiutava di parlare di gioviali canzoni di fronte a cotanto trionfo di morti, feriti, dispersi. Niente Sanremo, quindi, senza prima aver sviscerato la tragedia con adeguata dose di qualunquismo, paragoni col Titanic e picchi da requisitoria popolare sul genere “Dov’era il capitano? Com’è possibile che sia successo questo? Voglio delle risposte!” di cui solo Giletti è capace.

Per fortuna lo stillicidio sulla Concordia a un certo punto ha fine, Klaus Davi smette di parlare di cose che non sa, qualcuno tira fuori Luzzatto Fegiz dalla naftalina, Giletti indossa la maschera delle occasioni liete e comincia lo Speciale Sanremo con Gianni Morandi e Gianmarco Mazzi.

La faccia delle occasioni liete di Massimo Giletti

Eggià, perché la prima novità è che a condurre Sanremo quest’anno ci sarà di nuovo Gianni Morandi, nonostante l’anno scorso avesse giurato e spergiurato che non l’avrebbe fatto mai più. Ma evidentemente la salma di Mike era ancora indisponibile quando lo hanno convocato.
Quest’anno, ci spiega Mazzi, il Festival è dedicato all’Italia nel mondo, ed è per questo che il superospite, dopo Benigni l’anno scorso, quest’anno sarà… Adriano Celentano. Che siccome ha scritto Svalutescion e Prisencolinensinainciusol è internazionale almeno quanto l’Oscar di Benigni e sicuramente quanto l’inglese di Gianni Morandi.
Sempre in omaggio al respiro internazionale (e probabilmente per rendere il palco dell’Ariston ancor più una specie di nuova Babele) affiancheranno Morandi le internazionalissime Ivana Mrazova e Tamara Ecclestone (figlia del patron della Formula 1 Bernie), superfighe che a stento parlano italiano e quindi sicuramente si troveranno benissimo anche loro con l’inglese in salsa emiliana di Gianni Morandi.

Image
Le Barbie brune di quest’anno, Ivana Mrazova e Tamara Ecclestone

In quest’aria di grande internazionalità, anche i Big dovranno fare la loro parte: ognuno, oltre a cantare la propria canzone in gara, ha scelto anche un grande classico della canzone italiana da rivisitare in coppia con un ospite internazionale.

Ma caviamoci il dente, e tiriamo fuori ‘sti nomi:
1 – Nina Zilli, in gara con Per sempre, canterà Never never never (Grande grande grande) con Skye dei Morcheeba
2 – Samuele Bersani, in gara con Un pallone, canterà My sweet Romagna (Romagna mia) con Goran Bregovic
3 – Dolcenera, in gara con Ci vediamo a casa, canterà My life is mine (Vita spericolata) con Professor Green
4 – Pierdavide Carone e Lucio Dalla, in gara con Nanì, canteranno Anema e core con Mads Langer
5 – Irene Fornaciari, in gara con Il mio grande mistero, canterà I who have nothing (Uno dei tanti) con Brian May
6 – Emma, in gara con Non è l’inferno, canterà If paradise is half as nice (Il Paradiso) con Gary Go
7 – Matia Bazar, in gara con Sei tu, canteranno Speak sofly love (dal film Il Padrino) con Al Jarreau
8 – Noemi, in gara con Sono solo parole, canterà To feel in love (Amarsi un po’) con Sarah Jane Morris
9 – Francesco Renga, in gara con La tua bellezza, canterà El mundo (Il mondo) con Sergio Dalma
10 – Arisa, in gara con La notte, canterà Que serà (Che sarà) con José Feliciano
11 – Chiara Civello, in gara con Al posto del mondo, canterà You don’t have to say you love me (Io che non vivo) con Shaggy
12 – Gigi D’Alessio e Loredana Bertè, in gara con Respirare, canteranno e Auf Der Welt (Piccolo Uomo) con Nina Hagen
13 – Eugenio Finardi, in gara con E tu lo chiami Dio, canterà Surrender (Torna a’ Surriento) con Noa
14 – Marlene Kuntz, in gara con Canzone per un figliocanteranno The world became the world (Impressioni di Settembre) con Patti Smith

 Inutile dilungarci sull’improbabilità di certi abbinamenti (che male ha fatto Chiara Civello alla sua casa discografica per guadagnarsi il duetto con Shaggy?), come anche sulla levatura di certi ospiti internazionali (Sergio Dalma?!). Di certo sentiremo la mancanza di Toto Cutugno (che pare si sia visto rubare il posto dai Matia Bazar, sacrilegio!), ma noi che eravamo rimasti delusi dalla smentita partecipazione di Emanuele Filiberto in coppia con Morgan avremo pane per i nostri denti.

Le riproduzioni in cera di Gigi D'Alessio e Loredana BertéLe riproduzioni in cera di Gigi D’Alessio e Loredana Berté

Alcune preziose perle di commento:
– “Abbiamo voluto fare un Sanremo di respiro internazionale”
– “L’Italia è il secondo esportatore di musica nel mondo dopo l’Inghilterra”
– “Pierdavide Carone viene dalla scuola di Maria de Filippi ma è un ottimo cantautore, ricordiamoci che ha scritto il pezzo che portò al successo Valerio Scanu” [l’indimenticata “In tutti i luoghi, in tutti i laghi…”, n.d.r.]
– “Brian May è un grandissimo musicista, ha scritto Ui Uill Rocchi e De Sciò Mas Go Oh
– “L’esibizione con Irene Fornaciari sarà emozionante, ricordiamo che dopo la morte di Freddie Mercury Zucchero era uno dei candidati a sostituirlo nei Queen”
– “Chiedi nel mondo chi è Adriano Celentano! Chiedi a Giuliano dei Negramaro! Chiedi!”
– “Celentano è un grande artista internazionale! Chi altro fa ancora scalpore nel mondo dopo cinquant’anni di carriera?” “Madonna!”

Mrs. Premise

4 thoughts on “Perché Sanremo è Sanremo!

  1. Pingback: Perché Sanremo è Sanremo? | Telecomari

  2. Pingback: Perché Sanremo è Sanremo? – Nina Zilli, Samuele Bersani, Dolcenera | Telecomari

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...