Perché Sanremo è Sanremo? – Emma, Noemi, Chiara Civello

Continuiamo a conoscere gli artisti di Sanremo 2012.

Emma Marrone, che ha inspiegabilmente scelto di togliere il Marrone dal suo nome d’arte, era in tv già nel 2003. All’epoca, infatti, su Italia1 c’era Superstar Tour, una specie di reality-talent condotto da Daniele Nuovetendenze Bossari. L’obiettivo era quello, nemmeno tanto nuovo, di creare una band a tavolino. Nascono così le Lucky Star: Laura Pisu, Colomba Pane ed Emma (Marrone).
Il look della cantante salentina era totalmente diverso da quello attuale. Aiutiamoci subito con un contributo video della hit delle Lucky Star: Stile.

Sì, questa era la hit. Abbiate pazienza.
Sculettanti, ammiccanti, truccate come si confà a una figlia degli Anni Ottanta, ovvero più o meno come Marge Simpson col fucile sparatrucco.

Immagine esplicativa delle sessioni di trucco delle Lucky Star

Stile ne aveva, eh, ma niente di più lontano dalla ragazza aggressiva col cuore tenero approdata ad Amici di Maria de Filippi (ha vinto la nona edizione), diventata poi idolo delle folle e ragazza che ci tiene a dimostrare di avere una testa sua (l’abbiamo vista in evidente imbarazzo ospite da Alfonso Signorini in una surreale prima puntata di Kalispéra).

Un caro saluto al lookmaker di Emma

Ma torniamo ancora al video di Stile. Vediamo immagini di (fintissimo) backstage, perché ’ste ragazze stavano lì a provare e riprovare finché il pezzo non è venuto come si deve. Dormendo in sala prove, ripetendo mille volte il ritornello, indossando tute improponibili: insomma, un acconto sull’avventura defilippiana vissuta qualche anno dopo dalla povera Emma.

Noemi, un’altra uscita da un talent, ma con meno scheletri nell’armadio rispetto ad Emma. Almeno Noemi non ha avuto una girlband che ha evitato di menzionare in qualsiasi intervista una volta avuto successo. Noemi l’abbiamo conosciuta come la cantante fricchettona, allegra, un po’ ragazzaccio, della seconda edizione di X Factor.
Con gli anni, Noemi ha imparato a pettinarsi, truccarsi (o a star ferma mentre altri lo fanno al posto suo) e indossare le scarpe: così adesso sembra proprio un clone gggiovane di Fiorella Mannoia (con cui peraltro ha duettato).

Un caro saluto al lookmaker di Noemi

A dire la verità, le Telecomari uno scheletro piccolo piccolo nell’armadio della bella Noemi l’hanno trovato, ma è lei stessa a vantarsene: pare che, quando aveva pochissimi mesi, fu ingaggiata per uno spot dei pannolini Pampers. Lei non ricorda granché di questa esperienza: forse è per questo che se ne vanta in giro.
Dopo i pannolini e prima di X Factor, però, l’abbiamo scovata in questo video di Pier Cortese.
Chi?

Esatto. Però ci sono pure Alessandro Cattelan, gli Zero Assoluto, Eleonora Giorgi, Lucilla Agosti, Valeria Bilello, Camila Raznovich, Gabriele Cirilli, Andrea Pinketts, e altri.
Almeno uno tra tutti questi lo riconoscerete, su.


Chiara Civello partecipa a Sanremo perché non ha guadagnato una lira dal brano che porta. Messa così, non è proprio una cosa di buon auspicio, ma tant’è. Al posto del mondo l’aveva già presentato alle selezioni di Sanremo Giovani nel 2010, ma non ce l’aveva fatta.

Un caro saluto al piastrellista di Chiara Civello

E siccome “non ha avuto riscontro economico” dalla canzone (leggi “non ci ha tirato su nemmeno un soldino delle merendine omonime”), il regolamento prevede che possa ripresentarla quest’anno. Daje, Chiara.
Molti in Italia non la conoscono, perché ha vissuto e lavorato soprattutto all’estero: a Boston, col gotha del jazz.
Ma se siete avidi consumatori di telenovele brasiliane, e non vediamo per quale ragione tutti voi non dovreste esserlo, riconoscerete la sua voce insieme a quella di Ana Carolina nella sigla di Passione, di cui vi mostriamo lo strabiliante sito web. Occhio al malandro italiano, ovvero – ça va sans dire – la canaglia di turno.

3 thoughts on “Perché Sanremo è Sanremo? – Emma, Noemi, Chiara Civello

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...